Noodler’s Bad Blue Heron

Testo e foto di Giulio Fabricatore

Caratteristiche dichiarate nella tabella Noodler’s aggiornata a setembre 2017:

Noodler’s BAD BLUE HERON N. 19060 Boccetta da 90 ml [€ 20 – 22,50]
Bulletproof (resistente agli UV, a candeggina e sbiancanti): SI
Eternal (da archiviazione, resistente allo sbiadimento): SI
Resistente alla contraffazione (all’azione del laser, ad alccol, solventi, ideale per documenti di sicurezza): SI
Water-resistant (in parte o in tutto): SI
Fluorescente (emette luce se illuminato in UV): NO
Lubrificato (per meccanismi di caricamento a pistone): NO
Resistente al congelamento (a temperature estremamente basse): NO

COLORE

Bad Blue Heron è un inchiostro azzurro-grigio di notevole eleganza complessiva;
una non trascurabile componente verde (v. analisi cromatica) contribuisce a definire una personalità 

Noodlers%20BAD%20BLUE%20HERON.jpg

cromaticadecisamenteoriginale. La mancanza quasi assoluta di shading finisce per determinare una sensazione alquanto piatta che non può, tuttavia, penalizzare il carattere “distinto” e discreto di questo inchiostro, la cui originalità si conferma anche nella difficoltà di trovare una corrispondenza plausibile nelle diverse scale cromatiche Pantone. Non è affatto difficile restarne affascinati…
RESISTENZA
Il water test ha evidenziato un’ottima tenuta all’acqua: dopo aver lasciato agire delle grosse gocce d’acqua per 5-6 minuti, lo scritto si è conservato perfettamente, senza alcun segno di sbiadimento ed una modestissima diffusione del colore sul foglio.
Dopo aver affrontato e superato questo test in maniera quasi ineccepibile, certamente si può considerare questo inchiostro un mezzo affidabile per stilare documenti importanti o apporre firme impegnative senza dover temere incidenti “idraulici” di sorta.
SATURAZIONE
Nell’ormai famoso test “delle tre passate” si vede chiaramente come la saturazione si definisca sempre meglio; l’incremento più significativo è quello fra prima e seconda passata: la terza fornisce un contributo sostanzialmente marginale.
La prova di scrittura mostra chiaramente che la saturazione piena, quella ottenuta con le famose tre passate, in realtà non viene mai raggiunta nella scrittura normale, anche in corripondenza dei tratti meglio “inchiostrati”. Devo ammettere che non mi dispiace poi troppo: amo davvero la particolare intonazione, fine e personalissima, dei tratti meno saturi,nonostante la capacità molto limitata di esibire uno shading apprezzabile.
VALUTAZIONE COMPLESSIVA
Un inchiostro raffinato (a patto che non siate di quelli che odiano i blu “a prescindere”…), dotato di una elegante personalità che, con discrezione e senza ricorrere a prestazioni spettacolari, sa farsi apprezzare nei più disparati campi di impiego senza stancare o venire a noia mai.
La presenza di un pronunciato feathering e uno showthrough evidente (ma non estremo) sono i suoi limiti: non si potrà non tenerne conto nella scelta della carta (attenzione!…) e della penna che lo stenderà sul foglio: sembra quasi obbligatorio dare la prefenza ai gruppi di scrittura meno generosi e con un pennino dalla larghezza risicata nel minimalistico stile giapponese. L’aver utilizzato una cannuccia con pennino stub da calligrafia è una delle cause dei fenomeni riscontrati. Difficile prescindere dalla lusinghiera prova di tenuta all’acqua.
In sintesi: un inchiostro discreto ed elegante per tutte le stagioni; difficilmente sarà relegato tra le esperienze passate e noiose!

NB
Coerente con la rigorosa filosofia aziendale del fondatore, Nathan Tardif, anche questo inchiostro viene fornito in una confezione assolutamente spartana: il nome dell’inchiostro è contenuto solo sull’etichetta applicata alla boccetta e manca completamente dalla scatola esterna di cartoncino.

Noodler's Bad Blue Heron Test dell'Inchiostro

Noodler's Bad Blue Heron Test Asciugatura

Noodler's Bad Blue Heron Feathering

                                                                                Noodler’s BAD BLUE HERON: feathering

Noodler's Bad Blue Heron Water Test

                                                                Noodler’s BAD BLUE HERON: water test del tutto soddisfacente

IDENTIFICAZIONE CROMATICA

L’immagine della macchia di inchiostro è stata acquisita insieme a quella della mira di colore Color Checker X-Rite mediante lo scanner EPSON V850 PRO.
La presenza della scala di grigi ha consentito la calibrazione cromatica complessiva (bilanciamento del bianco) in Camera Raw. La sonda di PhotoShop ha potuto così fornire una “identificazione” attendibile per il colore in questione.

INCHIOSTRO: Noodler’s BAD BLUE HERON
Composizione RGB: R = 90, G = 115, B = 153

ATTENZIONE: l’inclusione di mire di colore (RGB + CMYK) e scala di grigi garantisce una corretta riproduzione cromatica sui diversi monitor (meglio se già calibrati…)

[febbraio 2019]
[recensione pubblicata sul sito www.ilpennofilo.it]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto